8-18 aprile 2020

8 giorni

UZBEKISTAN e TAGIKISTAN

 

Nota: tutte le visite menzionate nel programma

sono garantite ma potrebbero subire delle variazioni

nell’ordine di effettuazione.

 

1° giorno – Mercoledì 8 aprile 2020

(Torino) Milano/Istanbul/Tashkent

Ritrovo all'aeroporto di Milano/Malpensa (possibilità di trasferimento in pullman da Torino con supplemento). Partenza con volo di linea per Tashkent (via Istanbul). Pernottamento a bordo.

 

2° giorno – Giovedì 9 aprile

Tashkent

All'arrivo incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Prima colazione e tempo per il riposo. visita della città vecchia: le madrase Kukeldash e Khast Imam, la moschea Tillya Sheyks, il mausoleo Kafal Shashi, il bazar Chorsu e il Museo di Arti Applicate. Pranzo. Nel pomeriggio visita della Cattedrale Cattolica e della Tashkent moderna: la piazza Amir Temur, la piazza dell'Indipendenza, il teatro Alisher Navoi e infine alcune fermate della metropolitana. Cena e pernottamento in hotel.

 

3° giorno – Venerdì 10 aprile

Tashkent/Urgench/Khiva

Al mattino presto trasferimento all'aeroporto di Tashkent. Partenza con volo di linea per Urgench. All’arrivo partenza per Khiva e visita della più antica e meglio conservata città lungo la Via della Seta, per ammirare la madrasa Mohammed Amin Khan, il minareto Kelte minor (interrotto all'altezza di 26 metri), l'antica fortezza Kunya (con l'harem, le scuderie, l'arsenale, la moschea e le prigioni), il mausoleo di Pakhlavan Mahmud, la madrasa Islam Khoja e la moschea di Juma con le 213 colonne di legno. Dopo il pranzo visita della Casa di Pietra (Tosh Howli) e della madrasa Allah Kuli Khan. Cena e sistemazione in hotel e pernottamento.

 

4° giorno – Sabato 11 aprile

Khiva/Bukhara

Dopo colazione partenza per Bukhara (480 km 7 ore di strada): l'itinerario porta ad attraversare il fiume Amu-Darya e il deserto Rosso (Kyzilkum). Pic nic durante il percorso. Arrivo a Bukhara, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

5° giorno – Domenica 12 aprile

Bukhara

Giornata dedicata alla visita della città: il complesso Poi-Kalon (formato dalla madrasa Mir-I-Arab e dalla moschea Kalon Jummi con il minareto Kalon); i tre bazaar coperti (Taqi Zargaron, Taqi Telpak Furushon e Taqi Sarrafon); la moschea Magok-I-Atori, la madrasa Nadir Divanbegi e la Madrasa Kukeldash, una delle più grandi scuole islamiche del paese. Pranzo. Proseguimento della visita con la fortezza Ark, sede dei governanti di Bukhara per un millennio, la moschea Bolo Hauz e il mausoleo Ismail Samani (X secolo). Cena e pernottamento.

 

6° giorno – Lunedì 13 aprile

Bukhara/Shakre Sabz/Samarkanda

Partenza per Shakhrisabz, una delle più belle città dell'Asia Centrale. Pranzo. Nel pomeriggio visita dell'Ak Saray, residenza estiva di Tamerlano, del mausoleo Kok Gumbaz, della moschea del XV sec. e della Cripta di Timur. Proseguimento per Samarkanda. All'arrivo sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

7° giorno – Martedì 14 aprile

Samarkanda

Giornata dedicata alla visita della città: il mausoleo Gur Emir, la piazza Reghistan, la moschea Khanym e il mercato Siab. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio continuazione delle visite: la necropoli Shakhi Zinda, l'osservatorio Ulugbek (1420) con i resti di un grande astrolabio e le rovine di Afrasiab con il museo. Cena e pernottamento.

 

8° giorno – Mercoledì 15 aprile

Samarkanda/Penjikent

Colazione e trasferimento fino alla frontiera del Tagikistan. Cambio del pullman e della guida e continuazione per Penjikent. Sosta per la visita agli importanti resti archeologici di Sarazm, patrimonio dell’umanità Unesco. Tra questi alcuni risalgono addirittura ad oltre il 3000 a.C. Al termine proseguimento per Penjikent. All’arrivo, pranzo e visita del Museo Rudaki. Al termine visita di una casa di contadini locali e cena presso di loro. Sistemazione in hotel e pernottamento.

 

9° giorno – Giovedì 16 aprile

Penjikent/Lago Iskanderkol/Dushanbe

Al mattino partenza per il Lago Iskanderkol che si trova nella zona della stupenda valle di Zeravashan, a cavallo del confine con l’Uzbekistan, dove scorre il fiume omonimo le cui acque si perdono nel deserto del Kyzylkum, a 20 km dall’Amu Darya. Questo lago alpino, la cui strada per accedervi è accidentata ma di sicuro fascino, deve il suo nome alla leggenda secondo cui Alessandro Magno, che arrivò sino all’odierno Tagikistan, passò di qui con il suo esercito. Pranzo presso una famiglia locale. Nel pomeriggio partenza per la capitale, Dushanbe. All’arrivo sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

10° giorno – Venerdì 17 aprile

Dushanbe

Nel XVII secolo Dushanbe, capitale del Tagikistan, non era che un villaggio dove ogni lunedì vi si svolgeva una fiera che attirava artigiani e mercanti della regione circostante. Il suo nome in lingua tagika significa appunto Lunedì. Nel 1929 fu nominata capitale della Repubblica Socialista Sovietica del Tagikistan e, in onore di Stalin, fu ribattezzata Stalinabad, nome che mantenne fino al 1961. La città ha subito danni a causa della guerra civile scoppiata dopo la proclamazione dell’indipendenza. Inizio delle visite della capitale, considerata la capitale più bella del Centro Asia. La visita inizierà con il Museo delle Antichità: il pezzo forte è la statua del Buddha dormiente di Ajine Teppe, lunga 13 metri, rinvenuta nel 1966. Risale all’epoca kushanica, ovvero 1500 anni fa ed è considerata la statua di Buddha più grande di tutta l’Asia Centrale. Visita al Monumento a Ismail Samanid, al Museo nazionale e al museo musicale Guminj. Cena in un ristorante locale e rientro in hotel per il pernottamento.

 

11° giorno – Sabato 18 aprile

Dushanbe /Istanbul/Milano (Torino)

Al mattino molto presto trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Milano/Malpensa (via Istanbul). All'arrivo, possibilità di proseguimento in pullman per Torino (con supplemento).

 

 

Quota € 2495

+ quota gestione pratica € 35

acconto € 400 (minimo 20 partecipanti)

 

Supplementi:

• camera singola € 340

• visto consolare Tagikistan € 60

• trasferimento in bus Torino/Malpensa/Torino € 50

(importo valido a partire da minimo 15 richieste)

 

La quota comprende: voli di linea in classe economica Milano/Istanbul/Tashkent e Dushanbe/Istanbul/Milano - tasse aeroportuali - trasferimenti in pullman da e per gli aeroporti in Uzbekistan e Tgikistan - sistemazione in hotel cat. 3/4 stelle - trattamento di pensione completa dal pranzo del secondo giorno alla cena del penultimo - tour in pullman, ingressi e visite come da programma con servizio di guida locale parlante italiano - assistenza tecnica - assicurazione medico/bagaglio e annullamento viaggio AXA Assistance.

 

La quota non comprende: visto consolare del Tagikistan - mance (raccolte in loco) - bevande - ingressi non specificati - tutto quanto non indicato alla voce 'la quota comprende'.

 

Documenti: passaporto individuale valido almeno 6 mesi oltre la data di effettuazione del viaggio. Per il rilascio del visto dovrà pervenirci almeno 40 gg. prima della partenza la scansione a colori del passaporto.

 

  • Richiesta informazioni

    Invio del modulo in corso...

    Il server ha riscontrato un errore.

    Modulo ricevuto.

OPERA DIOCESANA PELLEGRINAGGI SRL

Corso Matteotti, 11 - 10121 TORINO

Tel. +39 0115613501 - fax +39 011548990

Mail: info@odpt.it

Partita IVA: n.10104330013

R.E.A. n.1105756

Orari apertura uffici: 9-12,30 / 13,30-18

da lunedì a venerdì (sabato chiuso)