Quota € 1250 + quota gestione pratica € 35

acconto € 300 (minimo 30 partecipanti)

Supplementi:
• camera singola € 315
• trasferim. in bus all'aeroporto di Caselle per i partecipanti in partenza da Carmagnolagnola: € 25 (andata/ritorno)

La quota comprende: passaggi aerei in classe economica su voli di linea Torino/Monaco/Tel Aviv e viceversa - tasse aeroportuali - sistemazione in alberghi cat. 3 stelle o superiori - trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo dell’ultimo - tour in pullman, escursioni e ingressi a pagamento inclusi come da programma - taxi per il Monte Tabor - battello per la traversata del lago di Tiberiade - guida biblica autorizzata dalla Commissione Pellegrinaggi in Terra Santa - assicurazione sanitaria/bagaglio AXA (massimali e prestazioni sul Catalogo Pellegrinaggi  o sul sito www.odpt.it).

La quota non comprende: bevande – mance (raccolte in loco il primo giorno) - trasferimenti per/da gli aeroporti in Italia - ingressi non specificati – assicurazione contro le penali di annullamento - tutto quanto non indicato alla voce ‘la quota comprende’.

Documenti: passaporto individuale valido almeno 6 mesi oltre la data di effettuazione del pellegrinaggio. Al momento della prenotazione è richiesta la fotocopia del documento. I possessori di passaporto non italiano devono contattare il consolato israeliano di Roma per l’eventuale visto consolare.

 

'Ritorno' nella Terra della Bibbia:
itinerario di approfondimento in Galilea, deserto del Neghev e Gerusalemme

8 giorni - aereo


Programma indicativo
                                 
1° giorno – martedì 9
Torino/Monaco/Tel Aviv/Nazareth
Ritrovo all’aeroporto di Torino Caselle. Accettazione e decollo con volo di linea per Tel Aviv, via Monaco.All’arrivo, trasferimento in pullman a Nazareth. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° giorno – mercoledì
Nazareth/Magdala/Ginnosar/Lago di Tiberiade/Nazareth
In mattinata, partenza per Magdala, visita al sito archeologico ed alla nuova chiesa dei Legionari di Cristo. Proseguimento per Ginnosar e visita alla ‘Barca di Gesù’ così chiamata poiché la sua datazione risale a circa 2000 anni fa. Escursione sul Lago in Battello. Pranzo in kibbutz. Nel pomeriggio, salita al Monte delle Beatitudini dove sorge la chiesa, inserita al centro di un parco, che ricorda il Discorso della Montagna. A Tabgha visita della Chiesa benedettina che ricorda il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci - rappresentato nel mosaico attorno all’altare - e alla vicina Chiesa del Primato di Pietro. A Cafarnao visita della grande Sinagoga e del villaggio con i resti della casa di Pietro, osservabili dall’interno della sovrastante Chiesa moderna. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

3° giorno – giovedì
Nazareth/Megiddo/Cesarea-Gerusalemme
In mattinata, attraversando la Pianura di Esdrelon si raggiunge Megiddo. Il sito archeologico è ricco di testimonianze relative a culture risalenti a oltre 3500 anni fa, dalla Cananea alla Egizia fino a quella israelita, assira ed ellenistica. Rientro a Nazareth, visita alla Basilica con la grotta dell’Annunciazione ed al Museo Francescano. Pranzo. Nel pomeriggio, percorrendo la Via Maris, si giunge a Cesarea. Fondata da Erode il Grande fu una città commerciale molto importante per il suo porto. Visita al sito archeologico con il teatro, i bastioni del porto e l’acquedotto romano. Partenza per Gerusalemme. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno – venerdì
Gerusalemme-Wadi el Kelt (trekking)/Qasr el Yahud/Gerico/Nablus-Gerusalemme
In mattinata, partenza verso il Deserto di Giuda. Sosta al punto panoramico nel Wadi el Kelt, discesa A PIEDI al Monastero di San Giorgio in Koziba, proseguimento (1 ora circa) lungo un sentiero sterrato che costeggia il Wadi fino alla Gerico erodiana. Trasferimento in bus a Qasr el Yahud (di fronte alla Bethany Giordana) e rinnovo delle promesse battesimali al fiume Giordano. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, a Nablus, visita al pozzo di Giacobbe. Nel Vangelo secondo Giovanni si narra che qui Gesù incontro la samaritana. Attualmente il pozzo e racchiuso all’interno di una chiesa ortodossa, riedificata dopo la distruzione dovuta ad un terremoto (1927). Rientro in hotel a Gerusalemme, cena e pernottamento.

5° giorno – sabato
Gerusalemme-Masada/Ein Gedi/Mar Morto(Kalya)/Nebi Musa-Gerusalemme
In mattinata, partenza verso sud-est, zona Mar Morto, salita in funivia alla rocca di Masada. Visita del sito archeologico teatro dell’eccidio degli zeloti che concluse l’assedio romano nel 73 d.C.. La fortezza sorge su uno sperone roccioso separato dalle montagne dell’altopiano del deserto che guarda al Mar Morto. A Erode il Grande si devono i grandiosi lavori che hanno reso Masada un baluardo inespugnabile. Dalle terrazze è possibile godere una delle viste più belle sull’area del Mar Morto. Visita al Parco Naturale di Ein Gedi, un’oasi nel deserto. Pranzo e breve sosta al Mar Morto. Rientro a Gerusalemme con sosta al caravanserraglio di Nebi Musa. Cena e pernottamento in hotel.

6° giorno - domenica
Gerusalemme-Hebron/Herodion/Betlemme-Gerusalemme
In mattinata, trasferimento a sud. Visita alle ‘Tombe dei Patriarchi’ ad Hebron. Rientro verso Betlemme, sosta e visita all’Herodion, fortezza costruita da Erode il Grande tra il 25 e 20 a.C. Utilizzato come un baluardo di difesa durante la prima e seconda rivolta giudaica nel 70 e 135 d.C.. Secondo i canti antichi, tra cui quelli di Giuseppe Flavio e in base agli ultimi scavi effettuati, in questo imponente edificio fu sepolto Erode il Grande. Pranzo a Betlemme. Nel pomeriggio visita al Santuario del ‘Gloria in Excelsis’ presso il Campo dei Pastori a Beith Sahur ed alla Basilica della Natività, fondata nel 326 da Costantino sul luogo dove sorgeva la Grotta Santa. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

7° giorno – lunedì
Gerusalemme
Giornata dedicata alla commemorazione della Passione, Morte e Resurrezione di Gesù. Salita al Monte degli Ulivi: visita  alla Chiesa del Pater; scendendo verso il Getsemani, sosta alla Cappella del Dominus Flevit, visita alla Chiesa della Tomba della Vergine, alla Grotta del Tradimento, all’Orto degli Ulivi e alla Basilica delle Nazioni con la ‘Roccia dell’Agonia’. Pranzo. Nel pomeriggio visita al quartiere di Bethesda, presso la porta di Santo Stefano, con la Chiesa crociata di Sant’Anna e i resti della Piscina Probatica. Percorso della Via Dolorosa partendo dall’arco dell’Ecce Homo, con sosta al Litostrotos e arrivo al Golgota nella Basilica del Santo Sepolcro, il luogo più sacro e più caro a tutta la cristianità. Al centro della Rotonda (Anàstasis) s’innalza l’Edicola della Tomba, nella quale si trova - preceduta dalla cappella dell’Angelo - la stanza funeraria dove fu deposto il corpo di Gesù. Cena e pernottamento in hotel.

8° giorno – martedì
Gerusalemme/Tel Aviv/Monaco/Torino
In mattinata, (se possibile) salita presto alla Spianata delle Moschee (Monte del Tempio), proseguimento con la visita del quartiere ebraico percorrendo il Cardo Massimo. Sosta al Muro Occidentale, noto erroneamente come ‘del Pianto’, l'unica parte superstite delle mura costruite da Erode per sorreggere l'enorme terrapieno su cui sorgeva l'antico Tempio di Gerusalemme, distrutto dai soldati romani nel 70 d.C.. Arrivo e visita della Sion Cristiana, con il Cenacolo - dove la tradizione colloca il luogo dell’Ultima Cena - e la Chiesa della Dormizione di Maria. Pranzo. Trasferimento per l’aeroporto di Lod Tel Aviv. Operazioni di sicurezza e controllo. Decollo con volo di linea per Torino-Caselle, via Monaco.