TERRA SANTA E GIORDANIA

Capodanno

Programma indicativo (ordine delle visite passibile di variazioni)

 

1° giorno – mercoledì 26 dicembre 2018

Italia/Francoforte/Tel Aviv/Nazareth

Ritrovo all'aeroporto di Milano/Malpensa (possibilità di trasferimento in pullman da Torino con supplemento). Decollo con volo di linea per Tel Aviv, via Francoforte. All’arrivo, trasferimento in pullman a Nazareth. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

 

2° giorno – giovedì 27 dicembre 2018

Nazareth/Tabor/Lago di Tiberiade/Nazareth

In mattinata, salita in taxi al Monte Tabor. Visita alla Chiesa della Trasfigurazione. Trasferimento a Tiberiade ed escursione sul Lago in battello. Pranzo in ristorante. Salita al Monte delle Beatitudini dove sorge la chiesa che ricorda il Discorso della Montagna. Inserita al centro di un parco, la chiesa ha pianta ottagonale e all’esterno è circondata da un portico che offre un indimenticabile panorama sul lago e sulla pianura di Genesaret. Proseguimento per Tabgha. Visita alla Chiesa benedettina della Moltiplicazione dei pani e dei pesci e alla vicina Chiesa del Primato di Pietro. A Cafarnao visita della grande Sinagoga e del villaggio con i resti della casa di Pietro. Rientro a Nazareth per cena e pernottamento.

 

3° giorno – venerdì 28 dicembre 2018

Nazareth/Sheik Bridge/Gerasa/Amman

In mattinata visita alla Basilica con la grotta dell’Annunciazione e alla Chiesa di San Giuseppe. Partenza per la Giordania. Passaggio di frontiera a Sheik bridge. Arrivo a Gerasa. Pranzo. Nel pomeriggio, visita del sito archeologico. Appartenente alla Decapoli della Provincia romana di Siria, Gerasa conobbe il suo massimo splendore intorno al III secolo. Fu una delle città in cui si diffuse il cristianesimo e durante l’impero di Giustiniano furono costruite ben sette chiese. L’invasione persiana e il terremoto del 747 ne decretarono il declino. La visita comprende gli Archi di Trionfo, i Teatri, la Piazza ovale e la strada colonnata. Sistemazione in hotel ad Amman. Cena e pernottamento.

 

4° giorno – sabato 29 dicembre 2018

Amman/Monte Nebo/Madaba/Umm ar Rasas/Petra

In mattinata salita al Monte Nebo, con il monumento a Mosé situato nel luogo dove si presume che il profeta sia morto e sia stato sepolto. Una piccola chiesa a pianta quadrata fu costruita in questo punto dai primi cristiani bizantini, e più tardi si espanse in un vasto complesso. Sessant’anni di scavi hanno rivelato una chiesa basilicale e un vasto gruppo di edifici monastici. Da una terrazza di fronte alla chiesa si può godere una vista mozzafiato sulla Valle del Giordano e sul Mar Morto, fino ai tetti di Gerusalemme e Betlemme. Trasferimento a Madaba. Visita della chiesa di San Giorgio con il famoso mosaico raffigurante la mappa dell’antica Palestina sul pavimento. Pranzo. Nel pomeriggio, partenza verso sud. Sosta al sito di Umm ar Rasas e visita ai resti delle chiese (di particolare interesse quella di Santo Stefano con uno splendido mosaico raffigurante quindici città della Terra Santa). Arrivo a Petra. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

5° giorno – domenica 30 dicembre 2018

Petra/Amman

Intera giornata dedicata alla visita della città nabatea - dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’Umanità – scavata nella roccia di arenaria rossa. Di origine edomita, Petra divenne un centro commerciale di estrema rilevanza negli scambi tra l’India, l’Estremo Oriente, l’Egitto, la Siria e il Bacino Mediterraneo. Passata nel 106 d.C. sotto la dominazione romana, venne distrutta da un terremoto nel 750 e cadde nell’oblio. All’inizio del XIX sec. l’insediamento fu riscoperto dall’archeologo svizzero Burckardt. Splendide le tombe con le pareti scavate nella roccia di arenaria rossa variegata da infinite venature variopinte e il teatro. I resti di una chiesa bizantina testimoniano la presenza cristiana nei primi secoli dopo Cristo. Pranzo in ristorante all’interno del sito archeologico. Trasferimento ad Amman in serata. Cena e pernottamento in hotel.

 

6° giorno – lunedì 31 dicembre  2018

Amman/Allenby Bridge/Gerusalemme

Al mattino presto, partenza verso il confine con Israele. Operazioni di controllo documenti e sicurezza al passaggio di frontiera. Proseguimento in bus verso Gerusalemme. Visita ai piedi del Monte degli Ulivi: la Chiesa della Tomba della Vergine, la Grotta del Tradimento, l’Orto degli Ulivi e la Basilica delle Nazioni con la ‘Roccia dell’Agonia’. Pranzo in ristorante/istituto. Nel pomeriggio, visita al quartiere di Bethesda, presso la porta di Santo Stefano, con la Chiesa crociata di Sant’Anna e i resti della Piscina Probatica. Percorso della Via Dolorosa partendo dall’arco dell’Ecce Homo, con sosta al Litostrotos e arrivo al Golgota nella Basilica del Santo Sepolcro, il luogo più sacro e più caro a tutta la cristianità. Al centro della Rotonda (Anàstasis) s’innalza l’Edicola della Tomba, nella quale si trova - preceduta dalla cappella dell’Angelo - la stanza funeraria dove fu deposto il corpo di Gesù. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

7° giorno – martedì 1 gennaio 2019

Gerusalemme/Betlemme/Gerusalemme

In mattinata visita del quartiere ebraico percorrendo il Cardo Massimo. Sosta al Muro Occidentale, conosciuto  erroneamente come ‘del Pianto’, l'unica parte superstite delle mura costruite da Erode per sorreggere l'enorme terrapieno su cui sorgeva l'antico Tempio di Gerusalemme, distrutto dai soldati romani (70 d.C.). Trasferimento a Betlemme e pranzo. Nel pomeriggio, visita al Santuario del ‘Gloria in Excelsis’ presso il Campo dei Pastori a Beith Sahur; a seguire, visita alla Basilica della Natività, fondata nel 326 da Costantino sul luogo dove sorgeva (secondo la tradizione) la Grotta Santa. Cena e pernottamento in hotel a Gerusalemme.

 

8° giorno – mercoledì 2 gennaio 2019

Gerusalemme/Tel Aviv/Francoforte/Italia

In mattinata, salita alla Spianata delle Moschee (Monte del Tempio). Discesa e trasferimento all’aeroporto di Tel Aviv. Pranzo libero. Controlli di sicurezza e accettazione. Partenza con volo di linea per Milano-LINATE, via Francoforte (all'arrivo possibilità di proseguimento in bus per Torino con supplemento).

 

26 dicembre/2 gennaio 2019

8 giorni

  • Quota

    € 1495

    + quota gestione pratica € 35

    acconto € 350 (minimo 20 partecipanti)

     

    Supplementi:

    • camera singola € 350

    • trasferimento in bus Torino/Malpensa/Torino € 50 (importo valido a partire da minimo 15 richieste)

     

    La quota comprende: voli di linea non diretti in classe economica da/per Tel Aviv - tasse aeroportuali - sistemazione in hotel cat. 3/4 stelle  - trattamento di pensione completa dal pernottamento del primo giorno alla prima colazione dell'ultimo - tour in pullman - taxi per il Monte Tabor - ingressi a pagamento inclusi come da programma - guida biblica autorizzata dalla Commissione Pellegrinaggi in Terra Santa - guida locale in Giordania - assicurazione medico/bagaglio e annullamento viaggio AXA Assistance - visto consolare giordano collettivo.

     

    La quota non comprende: mance (raccolte in loco il primo giorno) - bevande - tutto quanto non indicato alla voce 'la quota comprende'.

  • Documenti

    Passaporto individuale con validità residua di 6 mesi oltre la data di ingresso nei due Paesi. Per la richiesta del visto consolare collettivo giordano è necessario presentare all'ufficio iscrizioni la fotocopia del passaporto almeno 30 giorni prima della partenza.

  • Richiesta informazioni

    Invio del modulo in corso...

    Il server ha riscontrato un errore.

    Modulo ricevuto.

OPERA DIOCESANA PELLEGRINAGGI SRL

Corso Matteotti, 11 - 10121 TORINO

Tel. +39 0115613501 - fax +39 011548990

Mail: info@odpt.it

Partita IVA: n.10104330013

R.E.A. n.1105756

Orari apertura uffici: 9-12,30 / 13,30-18

da lunedì a venerdì (sabato chiuso)