24 febbraio-2 marzo 2020

8 giorni

TERRA SANTA e GIORDANIA

Operativi INDICATIVI EL AL Israel Airlines

da MILANO Malpensa – 25 posti

Milano Malpensa/Tel Aviv Lod - LY382 - 11.15/16.00

Tel Aviv Lod/Milano Malpensa - LY387 - 15.55/19.05

 

(avvicinamenti da altri aeroporti su richiesta, con possibile supplemento)

 

Programma indicativo (ordine delle visite passibile di variazioni)

 

1° giorno – Lunedì 24 febbraio 2020

Italia-Tel Aviv Lod-Gerusalemme

Ritrovo all'aeroporto di partenza. Decollo con volo di linea per Tel Aviv Lod. All’arrivo, trasferimento in pullman a Gerusalemme. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

2° giorno – Martedì 25 febbraio

Gerusalemme/Gerico

In mattinata, entrata al Davidson Center per la visita al centro multimediale ed al Parco archeologico, prima parte sotto le mura erodiane a sud-ovest e l’Ophel a sud della Spianata. Trasferimento nei pressi della Porta di Giaffa, salita sulle antiche mura e percorso intorno alla Città vecchia fino all’altezza della Porta dei Leoni (quartiere di Bethesda). Pranzo in Istituto. Tempo a disposizione per una visita al Santo Sepolcro o per le vie del Suq. Partenza in bus alla volta di Gerico con sosta panoramica nel Deserto di Giuda (Wadi el Kelt nei pressi del Monastero di San Giorgio in Koziba). Arrivo a Gerico, sistemazione in hotel/resort, cena e pernottamento.

 

3° giorno – Mercoledì 26 febbraio

Gerico-Qasr el Yahud/Masada/Ein Gedi-Gerico

In mattinata, trasferimento sulle rive del Giordano, rinnovo delle promesse battesimali (presso il sito di Qasr el Yahud). Proseguimento per Masada. Salita in funivia alla Roccaforte e visita del sito archeologico. Il luogo, particolarmente suggestivo sotto il profilo paesaggistico, fu teatro dell’eccidio degli zeloti dopo il lungo assedio romano. Discesa. Pranzo al Mar Morto.  Nel pomeriggio, visita e meditazione nell’Oasi di Ein Gedi. Rientro in hotel a Gerico, cena e pernottamento.

 

 

4° giorno – Giovedì 27 febbraio

Gerico-Allenby-Monte Nebo/Madaba/Umm Ar Rasas-Petra

Sveglia presto e partenza per il confine con la Giordania, passaggio ad Allenby Bridge. Incontro con la guida locale e disbrigo formalità di ingresso. Cambio bus e salita al Monte Nebo, con il monumento a Mosé situato nel luogo dove si presume che il profeta sia morto e sia stato sepolto. Una piccola chiesa a pianta quadrata fu costruita in questo punto dai primi cristiani bizantini, e più tardi si espanse in un vasto complesso. Sessant’anni di scavi hanno rivelato una chiesa basilicale e un vasto gruppo di edifici monastici. Da una terrazza di fronte alla chiesa si può godere una vista mozzafiato sulla Valle del Giordano e sul Mar Morto, fino ai tetti di Gerusalemme e Betlemme. Trasferimento a Madaba, visita della chiesa di San Giorgio con il famoso mosaico raffigurante la mappa dell’antica Palestina sul pavimento. Pranzo. Nel pomeriggio, partenza verso sud. Sosta e visita al sito archeologico di Umm ar Rasas, tra i resti delle varie chiese particolare attenzione si presterà allo splendido mosaico racchiuso all’interno della Chiesa di Santo Stefano. Proseguimento per Petra. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento. FACOLTATIVO: Petra by night – accordarsi con guida.

 

5° giorno – Venerdì 28 febbraio  (lunch box)

Petra

Intera giornata dedicata alla visita della città nabatea - dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’Umanità – scavata nella roccia di arenaria rossa. Di origine edomita, Petra divenne un centro commerciale di estrema rilevanza negli scambi tra l’India, l’Estremo Oriente, l’Egitto, la Siria e il Bacino Mediterraneo. Passata nel 106 d.C. sotto la dominazione romana, venne distrutta da un terremoto nel 750 e cadde nell’oblio. All’inizio del XIX sec. l’insediamento fu riscoperto dall’archeologo svizzero Burckardt. Splendide le tombe con le pareti scavate nella roccia di arenaria rossa variegata da infinite venature variopinte e il teatro. I resti di una chiesa bizantina testimoniano la presenza cristiana nei primi secoli dopo Cristo. Pranzo con cestino da viaggio. Salita facoltativa al ‘Monastero’ – ED Deir. Cena e pernottamento in hotel.

 

6° giorno – Sabato 29 febbraio

Petra/Wadi Rum

Dopo la prima colazione, ritorno al sito di Petra. Si visiterà la cosiddetta Petra ‘segreta’. Percorso lungo i sentieri che si inerpicano tra le montagne di arenaria situate alla sinistra del Siq. Vista dall’alto sulla facciata di El Khasneh (il Tesoro). Proseguimento per arrivare nella zona di El Medras, il cui nome in arabo significa frantoio, dove si trovano le rovine di un alto luogo sacrificale, dei frantoi e cisterne per l'acqua e dove sono state ritrovate iscrizioni che rivelano che l’area era già nota ai Nabatei con questo nome. Proseguimento e arrivo all'Altare del Sacrificio, e nella discesa verso Wadi Farasa si visitano la Sorgente del Leone, il Tempio del Giardino, la Tomba del Soldato Romano, il Triclinium, la Tomba dal Frontone Spezzato, la Tomba Rinascimentale e Al Habis. Trasferimento in campo tendato nel Wadi Rum. Pranzo in campo tendato. Nel pomeriggio, escursione di ore in fuoristrada nel deserto. Al termine, rientro al campo tendato. Cena sotto le stelle. Pernottamento in tenda.

 

7° giorno – Domenica 1 marzo

Wadi Rum-Wadi Araba border-Maktesh Ramon/Avdat e/o Ein avdat-Be’er Sheva

Dopo la prima colazione, partenza per la zona di frontiera. Passaggio ad Araba gate (Aqaba-Eilath).  Operazione di controllo documenti e sicurezza. Cambio bus e proseguimento in direzione Be’er Sheva. Sosta panoramica sul Cratere (Maktesh) di Mitzpeh Ramon, formatosi per erosione naturale (sprofondamento della falda). Pranzo. Nel pomeriggio, proseguimento per Avdat, antica città situata su una delle strade carovaniere che portavano in Egitto. Visita del sito archeologico e del Parco Naturale. Sistemazione in hotel a Be’er Sheva, cena e pernottamento.

N.B.: sicuramente la visita verrà divisa tra il 7° e l’8° giorno, salvo si riesca a fare molto velocemente tutto.

 

8° giorno – Lunedì 2 marzo

Be’er Sheva/Ein Avdat/Tel Aviv Lod/Italia

In mattinata partenza presto, escursione nel Deserto del Neghev. Visita del Parco Naturale Ein Avdat. Partenza entro le ore 11,00 verso l’aeroporto di Lod-Tel Aviv. Pranzo libero. Controlli di sicurezza e accettazione. Partenza con volo di linea per l’Italia.

 

 

Quota € 1690

+ quota gestione pratica € 35

acconto € 400 (minimo 20 partecipanti)

consigliamo di iscriversi ENTRO il 22 novembre

Saldo entro il 17 gennaio 2020

 

Supplementi:

• camera singola € 420

• trasferimenti in bus Torino/Malpensa/Torino € 50  (importo valido con minimo 15 richieste)

 

La quota comprende: voli di linea (EL AL da Milano Malpensa – Alitalia da Roma Fiumicino) per/da Tel Aviv Lod - tasse aeroportuali - sistemazione hotel cat. 4 stelle (1 notte in campo tendato)  - trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo  - pasti a bordo dove previsti dalla compagnia aerea - tour in pullman – ingressi a pagamento inclusi come da programma - guida biblica autorizzata dalla Commissione di Terra Santa – guida locale in Giordania - visto consolare collettivo - assicurazione sanitaria/bagaglio e contro le penali da annullamento AXA Assistance (massimali e prestazioni sul Catalogo Pellegrinaggi  o sul sito www.odpt.it).

 

La quota non comprende: : bevande – mance e offerte (raccolte in loco il primo giorno) – ingressi non specificati - tutto quanto non indicato alla voce ‘la quota comprende’.

 

Documenti: passaporto individuale valido almeno 6 mesi oltre la data di effettuazione del pellegrinaggio. Al momento della prenotazione è richiesta la fotocopia del documento. I possessori di passaporto non italiano devono contattare il consolato israeliano di Roma per l’eventuale visto consolare.

 

OPERA DIOCESANA PELLEGRINAGGI SRL

Corso Matteotti, 11 - 10121 TORINO

Tel. +39 0115613501 - fax +39 011548990

Mail: info@odpt.it

Partita IVA: n.10104330013

R.E.A. n.1105756

Orari apertura uffici: 9-12,30 / 13,30-18

da lunedì a venerdì (sabato chiuso)